Parola del Signore, nuova edizione della Bibbia TILC

La nuova versione della Bibbia TILC, edita dalla casa editrice elledici, sarà presentata nella città del Vaticano in udienza da Papa Francesco il giorno Lunedì 29 settembre 2014.

La Bibbia TILC è un incredibile successo di ELLEDICI – ABU (Alleanza Biblica Universale) con più di 13 milioni di libri venduti in Italia.
Il successo editoriale della NUOVA VERSIONE della Parola del Signore BIBBIA TILC (traduzione interconfessionale in lingua corrente) sia l’Antico che il Nuovo Testamento, nella traduzione interconfessionale in lingua corrente (TILC), edita dall’editrice cattolica salesiana ELLEDICI e dall’ABU (Alleanza Biblica Universale), a mezzo della Società Biblica Britannica & Forestiera, vengono rieditati in una rinnovata versione a cura dai migliori esperti della Bibbia europei.

Il successo della traduzione in lingua corrente dimostra quanto sia vivo l’interesse per la religione e quanto sia necessario un linguaggio diverso per ravvivarlo. Dietro c’è un lavoro lungo e molto impegnativo dei migliori esperti evangelici e cattolici scelti dalle chiese rispettive. Il lavoro iniziò già negli anni 70 e si concluse con la pubblicazione del Nuovo Testamento nel 1976 cui segui la pubblicazione dell’intera Bibbia uscita nel 1985.
Anche questa versione viene pubblicata con la piena approvazione sia della Alleanza Biblica Universale che della Conferenza Episcopale Italiana.
La TILC è una realizzazione assolutamente unica ed : si discosta da qualunque altra traduzione della Bibbia attualmente disponibile, per una fedeltà assoluta agli originali testi in greco e ebraico e, soprattutto, per la decisione di presentarli ai lettori odierni con forme e parole della lingua italiana corrente.
La versione attualmente in edizione è ancora più consona ad una lettura veloce ad alta comprensibilità a per tutti ed è particolarmente rivolta ai giovani pensando ai quali è presente un ventaglio molto ricco di foto ed immagini ad uso specificamente scolastico.
La Bibbia TILC è stata venduta in più di tre milioni di esemplari negli ultimi anni. La versione attuale è completamente rinnovata. Con l’approvazione ufficiale della Chiesa Italiana, mette in contatto e unisce le Chiese cristiane: più di un miliardo di persone che hanno in comune la fede in Cristo e questa traduzione della Bibbia per cancellare le separazioni e le difficoltà di compresione. L’edizione è completata da un ricco inserto a colori di 128 pagine. Le immagini presenti insieme ai testi della Bibbia, rivelano documenti del periodo storico e delle zone geografiche con carte dettagliate e descrizioni di report archeologici e storici con documenti culturali di approfondimento molto curate con anche tavole cronologiche.
Valdo Bertalot, segretario generale della Società Biblica in Italia, intervistato sulla nuova edizione della bibbia in lingua corrente,in occasione del Sinodo valdese che svolto a Torre Pellice (To) ha rilasciato alcuni chiarimenti sul significato della nuova produzione editoriale.
La Società biblica, che promuove la diffusione della Bibbia in ogni parte del il mondo, ogni circa 30 anni ritiene necessario aggiornare la traduzione perché la lingua non è ferma ma è in continuo movimento/evoluzione.
Per tale motivo, dopo 30 anni dalla edizione della Tilc nel 1985, è stato messo in moto un processo impegnativo e lungo nel tempo, che si è concluso a maggio 2014 con la realizzazione della nuova edizione della Bibbia in lingua interconfessionale che era già stata aggiornata nel 2001 del Nuovo Testamento.
Si è trattato di una realizzazione con la medesima dimensione interconfessionale che già aveva all’inizio e ha impegnato circa quaranta tra biblisti, redattori, e correttori di bozze che, pur non lavorando alla luce dei riflettori , danno il loro contributo al lavoro con competenza e grande sensibilità.
Tra i biblisti protestanti c’è il prof. Daniele Garrone, docente di Antico Testamento alla Facoltà valdese di teologia, e tra i cattolici il prof. Carlo Ghidelli, già arcivescovo di Lanciano. Tutto il lavoro è stato diretto dal biblista Carlo Buzzetti, che purtroppo ci ha lasciato due anni fa, ed è stato proseguito da Paolo D’Achille, professore ordinario di Linguistica italiana all’Università degli studi Roma tre.
La Nuova Edizione della Tilc si rivolge soprattutto a coloro che non vanno più in chiesa e che dunque sono lontani dal linguaggio liturgico e biblico delle traduzioni tradizionali della Bibbia.
E poi ovviamente è rivolto a quelli che sono interessati al testo biblico ma ne percepiscono il linguaggio come troppo distante da quello utilizzato quotidianamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.